Evento 3 Dicembre “Giornata mondiale della disabilità”

In occasione della Giornata Mondiale della disabilità   il noto centro di riabilitazione riferimento della  Piana il  “RIABILIA – fisioterapia e riabilitazione“ in collaborazione  con  l’OASI DEGLI ASINELLI  la II Edizione dell’evento che si terrà domenica 3 Dicembre dalle ore 09:30 alle 15.00, presso l’Oasi degli Asinelli C/da RazzàTerranova S.M.

I terapisti centro RIABILIA, i piccoli pazienti e gli alunni dell’Istituto Comprensivo Monteleone – Pascoli e dell’Istituto Comprensivo Natale – Contestabile che l’anno scorso si sono classificati vincitori della targa “Concorso Scolastico – 3 dicembre 2016 – DIAMO VOCE AI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITÀ” condivideranno insieme una giornata all’insegna del gioco senza barriere apprezzando la natura e gli animali. Si invitano inoltre tutti gli alunni con disabilità e non dei due Istituti sopramenzionati.

L’evento ha lo scopo di far ritrovare attraverso il rapporto qualitativo con gli animali sicurezza e fiducia in se, indurre alla cooperazione, stimolare l’atto dell’azione inibendo cosi l’atto di isolamento, sviluppare il coraggio. L’asino d’indole dolce, empatico, amante delle coccole e con un tasso di aggressività nullo, è particolarmente adatto ad intraprendere attività assistita per soggetti che hanno difficoltà relazionali, emotive ed affettive.  Senz’altro aiuterà a stimolare curiosità e interesse verso la natura circostante. L’evento ha principalmente l’obiettivo di sensibilizzare i bambini normodotati a condividere il gioco assieme a tutti; anche con coloro che hanno delle disabilità.

Il centro Riabilia avendo in trattamento diverse persone con problematiche relazionali di vario genere, da tempo impegna le proprie figure professionali per la ricerca di percorsi e soluzioni alternative per giungere ad un miglioramento della comunicazione in maniera semplice ed immediata. Il contatto “A PELO“ in questo caso con l’asinello, ci offre la misura e il modo di affrontare degli esseri sconosciuti e per certi versi sollecitarli a cercare quell’armonia necessaria affinché si possa trovare una sintonia percettiva tra “il cavalcante e il cavalcato” indispensabile per stabilire una buona e soddisfacente relazione per ognuno, perché solamente in questo caso tale esperienza potrà diventare naturalmente terapeutica.

L’evento è esteso a tutte le persone che vogliono partecipare a questa speciale giornata.